Diventa azionista
New
Esplora
Notifiche
1
Carrello

Provincia autonoma di Trento

4 (9 recensioni)

🎃Una Cena tra Enigmi e Misteri: Il Castello di Avio🎃

Halloween
Cultura
Cene

Cosa faremo

Visiteremo e ceneremo all’interno di uno dei castelli più antichi e suggestivi del Trentino, aperto in esclusiva solo per noi, nella notte più tenebrosa dell’anno.

Situato sulla sommità di uno sperone del Monte Vignola, il castello fa da sentinella ormai da diversi secoli alla Bassa Vallagarina, in mezzo ai vigneti di Sabbionara d’Avio.

All’interno della maestosa roccaforte, muniti di audioguida, scopriremo i segreti di questo complesso fortilizio concepito per il controllo strategico della valle dell’Adige, ma anche scrigno di un rigoroso giardino e di preziosi e vivaci cicli pittorici “giotteschi” dedicati all’amore e alla guerra.

Dopo essere saliti in cima alla torre e ammirato l’incredibile panorama, ci sposteremo verso la locanda del Castello

Qui ci aspetterà una “terribile” cena trentina, dove potremo vivere un momento di condivisione e paurosa allegria, davanti a un buon bicchiere di vino di Avio. 

MENU' DELLA SERATA:

  • Torta salata "benvenuti alla festa" (a forma di mano, ripiena di zucchine, formaggio morbido del caseificio di Sabbionara e pomodoro, dita ripiene di würstel)

  • Risotto "cottura al sangue" (risotto all'enantio con ricotta profumata al lime)

  • Polenta a sorpresa (polenta di Storo ripiena di spezzatino di manzo)

  • "Occhio al dolce" (panna cotta classica a forma di occhio, con kiwi fresco e coulis

    ai frutti di bosco)

  • Acqua, 1/4l di vino a testa della casa, caffè.

SEVERAMENTE CONSIGLIATO: 

Partecipare all'evento in maschera!


 Foto Copertina: @Love Trentino

Visiteremo e ceneremo all’interno di uno dei castelli più antichi e suggestivi del Trentino, aperto in esclusiva solo per noi, nella notte più tenebrosa dell’anno.

Situato sulla sommità di uno sperone del Monte Vignola, il castello fa da sentinella ormai da diversi secoli alla Bassa Vallagarina, in mezzo ai vigneti di Sabbionara d’Avio.

All’interno della maestosa roccaforte, muniti di audioguida, scopriremo i segreti di questo complesso fortilizio concepito per il controllo strategico della valle dell’Adige, ma anche scrigno di un rigoroso giardino e di preziosi e vivaci cicli pittorici “giotteschi” dedicati all’amore e alla guerra.

Dopo essere saliti in cima alla torre e ammirato l’incredibile panorama, ci sposteremo verso la locanda del Castello

Qui ci aspetterà una “terribile” cena trentina, dove potremo vivere un momento di condivisione e paurosa allegria, davanti a un buon bicchiere di vino di Avio. 

MENU' DELLA SERATA:

  • Torta salata "benvenuti alla festa" (a forma di mano, ripiena di zucchine, formaggio morbido del caseificio di Sabbionara e pomodoro, dita ripiene di würstel)

  • Risotto "cottura al sangue" (risotto all'enantio con ricotta profumata al lime)

  • Polenta a sorpresa (polenta di Storo ripiena di spezzatino di manzo)

  • "Occhio al dolce" (panna cotta classica a forma di occhio, con kiwi fresco e coulis

    ai frutti di bosco)

  • Acqua, 1/4l di vino a testa della casa, caffè.

SEVERAMENTE CONSIGLIATO: 

Partecipare all'evento in maschera!


 Foto Copertina: @Love Trentino


4 (9 recensioni)

Cristiano S.
4/5
4 novembre 2021
Mariagrazia B.
4/5
3 novembre 2021
Esperienza divertente e interessante
Esperienza divertente e interessante
Nicoletta B.
4/5
2 novembre 2021
Il parcheggio era pieno, fortunatamente sono riuscita a parcheggiare lì vicino. Ci ha accolto la guida Alessio Delle Cave, ragazzo preparato e simpatico. I partecipanti erano perlopiù giovani, per la maggior parte vestiti e/o truccati in tema Halloween, molto carini. Abbiamo fatto un breve tragitto per arrivare in un punto strategico dove si vedeva bene il castello illuminato e quindi dove abbiamo potuto fare foto. Alessio ci ha parlato perlopiù della zona geografica in cui ci trovavamo. Siamo saliti al castello su un percorso abbastanza ripido e ciottolato. Prima di arrivare al castello, abbiamo fatto una sosta dove si poteva bere e/o mangiare. Tra le bevande vin brulé. All'entrata del castello abbiamo trovato la guida Fai che ci ha parlato dell'origine del castello, della zona e ci ha dato numeri riguardo le visite e i finanziamenti. Questa parte un po' noiosa. Abbiamo visto poche stanze con affreschi poi abbiamo salito diverse rampe di scale per arrivare alla torre e visitare la stanza Dell' Amore, un tempo totalmente affrescata ma ora rimasta con tracce di affreschi, sufficienti però per raccontarci una storia interessante a doppia interpretazione. Da lassù potevamo vedere i merli illuminati, vista suggestiva. Siamo scesi un po' e siamo entrati nella piccola locanda un po' addobbata a tema Halloween, dove abbiamo cenato. Abbiamo iniziato con una mano in pasta sfoglia ripiena di wurstel, a seguire risotto al vino nero ( insipido) e ricotta al limone poi spezzatino di manzo (credo) con polenta (non male). Da ultimo panna cotta con fettina di kiwi e un po' di contorno di frutti di bosco, sembrava un occhio ( non mi è piaciuta, solo tracce di frutti di bosco). Ringrazio per il "festeggiamento" poiché era il mio compleanno. Alessio ci ha intrattenuto con un gioco di ruolo, divertente e un modo per conoscerci. L'ambassador era Stecca, sempre pronto alla battuta. Ho trascorso un pomeriggio e serata diversi dal solito.
Il parcheggio era pieno, fortunatamente sono riuscita a parcheggiare lì vicino. Ci ha accolto la guida Alessio Delle Cave, ragazzo preparato e simpatico. I partecipanti erano perlopiù giovani, per la maggior parte vestiti e/o truccati in tema Halloween, molto carini. Abbiamo fatto un breve tragitto per arrivare in un punto strategico dove si vedeva bene il castello illuminato e quindi dove abbiamo potuto fare foto. Alessio ci ha parlato perlopiù della zona geografica in cui ci trovavamo. Siamo saliti al castello su un percorso abbastanza ripido e ciottolato. Prima di arrivare al castello, abbiamo fatto una sosta dove si poteva bere e/o mangiare. Tra le bevande vin brulé. All'entrata del castello abbiamo trovato la guida Fai che ci ha parlato dell'origine del castello, della zona e ci ha dato numeri riguardo le visite e i finanziamenti. Questa parte un po' noiosa. Abbiamo visto poche stanze con affreschi poi abbiamo salito diverse rampe di scale per arrivare alla torre e visitare la stanza Dell' Amore, un tempo totalmente affrescata ma ora rimasta con tracce di affreschi, sufficienti però per raccontarci una storia interessante a doppia interpretazione. Da lassù potevamo vedere i merli illuminati, vista suggestiva. Siamo scesi un po' e siamo entrati nella piccola locanda un po' addobbata a tema Halloween, dove abbiamo cenato. Abbiamo iniziato con una mano in pasta sfoglia ripiena di wurstel, a seguire risotto al vino nero ( insipido) e ricotta al limone poi spezzatino di manzo (credo) con polenta (non male). Da ultimo panna cotta con fettina di kiwi e un po' di contorno di frutti di bosco, sembrava un occhio ( non mi è piaciuta, solo tracce di frutti di bosco). Ringrazio per il "festeggiamento" poiché era il mio compleanno. Alessio ci ha intrattenuto con un gioco di ruolo, divertente e un modo per conoscerci. L'ambassador era Stecca, sempre pronto alla battuta. Ho trascorso un pomeriggio e serata diversi dal solito.

Altro vicino a Provincia autonoma di Trento

Scopri tutte le esperienze

IL MONDO MEETERS

Blog
Esplora
Attiva gift card
T-shirt e gadget
Lavora con noi
Collabora con noi
Partner with us
Bando Regione Lombardia 2020

© Meeters S.r.l.

Privacy policy
Cookie policy
Mappa del sito

Sede Legale: Ripa di Porta Ticinese, 39 - 20143 Milano ∙ Sede Operativa: Via Flavio Gioia, 6 - 37135 Verona ∙ P. IVA: 10802670967 ∙ N. REA Camera di Commercio di Milano: MI - 2558973 ∙ Capitale Sociale: 20.000 € ∙ Siamo un Tour Operator con licenza: 10802670967-16092019-1559, Regione Veneto, Verona, 13.12.2019 ∙ Polizza RC: 1-30229-319-177729374 ∙ Fondo di garanzia viaggi: 2020/1-3275