Diventa azionista
New
Esplora
Notifiche
1
Carrello

Provincia di Modena

Il Lago di Pratignano: Sentieri tra Fate e Magia Nera

Natura

Cosa faremo

E tu nelle fate ci credi? 🧚‍♀

Questo percorso ci incanterà e ci farà vivere un po’ di quella magia che la natura riesce a regalarci più spesso di quanto si possa credere se solo gliene diamo l’occasione. Non sarà però solo la bellezza del luogo in cui ci troveremo a farci percepire l’incantesimo.

La grotta alle radici del Lago di Patrignano è l’ultima dimora scelta dalle fate, un luogo sicuro dove si sono stabilite lontano dagli uomini che dominavano la pianura e la montagna; proprio qui sono state scoperte dai Celti, o almeno così vuole la leggenda celtica, in grado di farci credere all'incredibile e farci tornare bambini almeno un po’. A 1307 metri, l’escursione al lago è un’occasione per vivere un’atmosfera ai limiti del reale, immersi nella natura in un’ambiente ameno. 🌈

Lunga circa 24 metri, la Tana delle Fate è una spaccatura del versante bolognese dell’arenaria, un’insenatura buia che ospiterebbe nelle sue tenebre le ultime fate che di natura maligna, attirerebbero nei giorni di nebbia i visitatori per farli sprofondare nel lago.

Il Lago di Patrignano rappresenta una torbiera unica nel suo genere nel nord dello Stivale, nel morbido altopiano tappezzato di verdissime praterie che dominano le valli di Ospitale e del Dardagna, dominato dal “Becco dell’Aquila”, uno sperone roccioso che si protende a precipizio.

Un’occasione per vivere un ambiente vario e panoramico con un pizzico di (nera) magia.✨


Foto Copertina: @modenatoday
E tu nelle fate ci credi? 🧚‍♀

Questo percorso ci incanterà e ci farà vivere un po’ di quella magia che la natura riesce a regalarci più spesso di quanto si possa credere se solo gliene diamo l’occasione. Non sarà però solo la bellezza del luogo in cui ci troveremo a farci percepire l’incantesimo.

La grotta alle radici del Lago di Patrignano è l’ultima dimora scelta dalle fate, un luogo sicuro dove si sono stabilite lontano dagli uomini che dominavano la pianura e la montagna; proprio qui sono state scoperte dai Celti, o almeno così vuole la leggenda celtica, in grado di farci credere all'incredibile e farci tornare bambini almeno un po’. A 1307 metri, l’escursione al lago è un’occasione per vivere un’atmosfera ai limiti del reale, immersi nella natura in un’ambiente ameno. 🌈

Lunga circa 24 metri, la Tana delle Fate è una spaccatura del versante bolognese dell’arenaria, un’insenatura buia che ospiterebbe nelle sue tenebre le ultime fate che di natura maligna, attirerebbero nei giorni di nebbia i visitatori per farli sprofondare nel lago.

Il Lago di Patrignano rappresenta una torbiera unica nel suo genere nel nord dello Stivale, nel morbido altopiano tappezzato di verdissime praterie che dominano le valli di Ospitale e del Dardagna, dominato dal “Becco dell’Aquila”, uno sperone roccioso che si protende a precipizio.

Un’occasione per vivere un ambiente vario e panoramico con un pizzico di (nera) magia.✨


Foto Copertina: @modenatoday

Altro vicino a Provincia di Modena

Scopri tutte le esperienze

IL MONDO MEETERS

BlogEsploraAttiva gift cardT-shirt e gadgetLavora con noiCollabora con noiPartner with us

© Italia33 S.r.l.

Privacy policyCookie policyMappa del sito

Sede Legale: Ripa di Porta Ticinese, 39 - 20143 Milano ∙ Sede Operativa: Via Flavio Gioia, 6 - 37135 Verona ∙ P. IVA: 10802670967 ∙ N. REA Camera di Commercio di Milano: MI - 2558973 ∙ Capitale Sociale: 20.000 € ∙ Siamo un Tour Operator con licenza: 10802670967-16092019-1559, Regione Veneto, Verona, 13.12.2019 ∙ Polizza RC: 1-30229-319-177729374 ∙ Fondo di garanzia viaggi: 2020/1-3275