Diventa azionista
New
Esplora
Notifiche
1
Carrello

Città Metropolitana di Bologna

Lo storico Borgo Bolognese: Castello di Serravalle

Natura

Cosa faremo

Un itinerario tra le graziose stradine di Castello di Serravalle, un autentico viaggio nel tempo per riscoprire gli aneddoti che hanno reso magico questo luogo.

Castello di Serravalle è un piccolo comune medievale dalle origini antichissime. Negli anni è stato ristrutturato ed oggi, infatti, è nuovamente abitato da circa 4500 abitanti. Il suo territorio è arricchito da case, torri e deliziose frazioni che gli attribuiscono un’atmosfera davvero singolare. Anche a livello paesaggistico il Borgo offre spunti molto interessanti: oltre ad essere attraversato dal torrente Samoggia, è affacciato sui tipici calanchi bolognesi e sulle verdeggianti colline del Pignoletto.

Castello di Serravalle è anche “Città del Vino”, essendo la viticoltura la sua attività economica di maggior sostentamento. Come vedremo, comunque, sono molto influenti anche gli impieghi in ambito agricolo e metalmeccanico.

Vero fiore all'occhiello di questo Borgo è la storia che la avvolge, garantendogli un’aura di mistero e autenticità. Da sempre terra di confine, fu conteso innumerevoli volte da molte popolazioni: Longobardi e Bizantini in primis, poi dai Modenesi e dai Bolognesi.
Un itinerario tra le graziose stradine di Castello di Serravalle, un autentico viaggio nel tempo per riscoprire gli aneddoti che hanno reso magico questo luogo.

Castello di Serravalle è un piccolo comune medievale dalle origini antichissime. Negli anni è stato ristrutturato ed oggi, infatti, è nuovamente abitato da circa 4500 abitanti. Il suo territorio è arricchito da case, torri e deliziose frazioni che gli attribuiscono un’atmosfera davvero singolare. Anche a livello paesaggistico il Borgo offre spunti molto interessanti: oltre ad essere attraversato dal torrente Samoggia, è affacciato sui tipici calanchi bolognesi e sulle verdeggianti colline del Pignoletto.

Castello di Serravalle è anche “Città del Vino”, essendo la viticoltura la sua attività economica di maggior sostentamento. Come vedremo, comunque, sono molto influenti anche gli impieghi in ambito agricolo e metalmeccanico.

Vero fiore all'occhiello di questo Borgo è la storia che la avvolge, garantendogli un’aura di mistero e autenticità. Da sempre terra di confine, fu conteso innumerevoli volte da molte popolazioni: Longobardi e Bizantini in primis, poi dai Modenesi e dai Bolognesi.

Altro vicino a Città Metropolitana di Bologna

Scopri tutte le esperienze

IL MONDO MEETERS

BlogEsploraAttiva gift cardT-shirt e gadgetLavora con noiCollabora con noiPartner with us

© Italia33 S.r.l.

Privacy policyCookie policyMappa del sito

Sede Legale: Ripa di Porta Ticinese, 39 - 20143 Milano ∙ Sede Operativa: Via Flavio Gioia, 6 - 37135 Verona ∙ P. IVA: 10802670967 ∙ N. REA Camera di Commercio di Milano: MI - 2558973 ∙ Capitale Sociale: 20.000 € ∙ Siamo un Tour Operator con licenza: 10802670967-16092019-1559, Regione Veneto, Verona, 13.12.2019 ∙ Polizza RC: 1-30229-319-177729374 ∙ Fondo di garanzia viaggi: 2020/1-3275