Diventa azionista
New
Esplora
Notifiche
1
Carrello

Provincia di Pordenone

4.8 (4 recensioni)

Il Vajont e il Sentiero dei Carbonai: Quando il Passato Rimane Presente

Natura

Su questa attività

Cancellazione gratuita

Con rimborso completo in crediti, anche in caso di variazione sulle disposizioni Covid-19, fino a 48 ore dall’inizio dell’attività con l’iscrizione a Meeters

In caso di maltempo

L'attività potrebbe essere annullata dalla guida fino a 5 ore prima per motivi di sicurezza legati al percorso. (Si raccomanda di non prenotare spostamenti o soggiorni in anticipo e di seguire gli aggiornamenti della guida nella chat di gruppo.)

Durata

5 ore e 45 minuti

Numero di partecipanti

Minimo 9 persone e massimo 15

Orario e luogo di ritrovo

Ritrovo alle 09:45.

Il luogo di ritrovo è nei pressi del luogo che visiteremo. L’informazione è riservata agli iscritti a Meeters. Se non hai l’iscrizione l’informazione sarà visibile dopo aver completato la prenotazione.

Cosa faremo

Certi luoghi non si scordano mai. Basta solamente sentirli menzionare che in noi si desta un ricordo indelebile. Il Vajont è uno di questi.

La nostra meta di oggi sarà un’occasione per riportare alla memoria eventi da cui tanto si è imparato, immersi in panorami che ci lasceranno a bocca aperta.

Ci incammineremo nel noto Sentiero dei Carbonai, costruito per trasportare il carbone prodotto nelle ere, le piazzole create livellando il terreno nel bosco, da Erto a Longarone. Proprio le donne di Erto erano designate a questo compito: con le gerle, grossi cesti in vimini intrecciati posati sulle loro spalle, scendevano nella valle del Piave a vendere il prezioso combustibile ai cittadini.

Ne ripercorreremo le tracce in un percorso che ci permetterà di ammirare l’abitato di Erto, ricostruito dopo la tragica vicenda del Vajont, e il suo Centro Storico, ma anche il lago e le frazioni oltre la valle.

Vivremo per tutta la sua lunghezza la gigantesca linea di frana creatasi sul Monte Toc il 9 ottobre del 1963, che portò a valle oltre 270 milioni di metri cubi di roccia e terra.

Raggiungeremo poi l’abitato di Casso, da cui la vista sulla vallata sottostante sarà a dir poco emozionante.

Lungo il nostro cammino comprenderemo le sfumature degli avvenimenti che hanno segnato per sempre questi luoghi e ci soffermeremo davanti agli incredibili panorami che ci si staglieranno davanti. Un’occasione per arricchire anima e cuore, immersi in una natura avvolgente.

Certi luoghi non si scordano mai. Basta solamente sentirli menzionare che in noi si desta un ricordo indelebile. Il Vajont è uno di questi.

La nostra meta di oggi sarà un’occasione per riportare alla memoria eventi da cui tanto si è imparato, immersi in panorami che ci lasceranno a bocca aperta.

Ci incammineremo nel noto Sentiero dei Carbonai, costruito per trasportare il carbone prodotto nelle ere, le piazzole create livellando il terreno nel bosco, da Erto a Longarone. Proprio le donne di Erto erano designate a questo compito: con le gerle, grossi cesti in vimini intrecciati posati sulle loro spalle, scendevano nella valle del Piave a vendere il prezioso combustibile ai cittadini.

Ne ripercorreremo le tracce in un percorso che ci permetterà di ammirare l’abitato di Erto, ricostruito dopo la tragica vicenda del Vajont, e il suo Centro Storico, ma anche il lago e le frazioni oltre la valle.

Vivremo per tutta la sua lunghezza la gigantesca linea di frana creatasi sul Monte Toc il 9 ottobre del 1963, che portò a valle oltre 270 milioni di metri cubi di roccia e terra.

Raggiungeremo poi l’abitato di Casso, da cui la vista sulla vallata sottostante sarà a dir poco emozionante.

Lungo il nostro cammino comprenderemo le sfumature degli avvenimenti che hanno segnato per sempre questi luoghi e ci soffermeremo davanti agli incredibili panorami che ci si staglieranno davanti. Un’occasione per arricchire anima e cuore, immersi in una natura avvolgente.


Dettagli dell'attività

Caratteristiche del percorso

Livello di difficoltà (CAI)

Intermedio (CAI E)

Lunghezza del percorso

8,7 km.

Dislivello

350 metri

Stato del fondo

Stradina (asfalto/sterrato), sentiero battuto

Età media dei partecipanti

L’informazione è riservata agli iscritti a Meeters. Se non hai l’iscrizione l’informazione sarà visibile dopo aver completato la prenotazione.

Cani ammessi: No

No, non sono ammessi

Cosa portare

Scarpe da trekking/scarponcini, giacca per protezione da pioggia e vento, snack, pranzo al sacco, 1 litro di acqua, bastoncini da trekking, mascherina e gel igienizzante.

Informazioni sulla guida

Enrico Buttignon

4.8 (4 recensioni)

Diego B.
5/5
7 giugno 2021
Uscita meravigliosa, ricca di letture (a volte troppe) paesaggio molto bello. Impegnativa che da soddisfazione. Brava la guidae una gran bellezza l'ambassador.
Uscita meravigliosa, ricca di letture (a volte troppe) paesaggio molto bello. Impegnativa che da soddisfazione. Brava la guidae una gran bellezza l'ambassador.
Antonella S.
4/5
17 novembre 2020
Bellissima uscita ( la mia seconda) persone simpaticissime ed un tempo stupendo ad incorniciare un luogo suggestivo! Grande l'idea di un cammino letterario
Bellissima uscita ( la mia seconda) persone simpaticissime ed un tempo stupendo ad incorniciare un luogo suggestivo! Grande l'idea di un cammino letterario
Marianna B.
5/5
14 novembre 2020
08/11/2020 Bellissima escursione, non è stato solo camminare, ma srotolare i fatti dalla bobina della memoria e inciderli nella pelle ad ogni passo. Grazie alla nostra guida per avere reso un’escursione un giorno della memoria e per aver condiviso le parole di chi l’esperienza del Vajont l’ha vissuta tutta in prima persona.
08/11/2020 Bellissima escursione, non è stato solo camminare, ma srotolare i fatti dalla bobina della memoria e inciderli nella pelle ad ogni passo. Grazie alla nostra guida per avere reso un’escursione un giorno della memoria e per aver condiviso le parole di chi l’esperienza del Vajont l’ha vissuta tutta in prima persona.

Dove ci troveremo

Luogo di ritrovo

L’informazione è riservata agli iscritti a Meeters. Se non hai l’iscrizione l’informazione sarà visibile dopo aver completato la prenotazione.

Tempi di percorrenza

1 ora da Pordenone, 1:10 da Treviso, 1:40 da Udine, 2:10 da Trento, 2:10 da Vicenza

Parcheggio

Ritrovo al parcheggio della Diga, dove lasceremo alcune auto per poi dirigerci ad Erto con altre macchine; da li comincerà la nostra escursione

Hai bisogno di un passaggio? Vuoi condividere un posto in auto?

L’informazione è riservata agli iscritti a Meeters. Se non hai l’iscrizione l’informazione sarà visibile dopo aver completato la prenotazione.

L'impegno di Meeters nei confronti della sicurezza

Le nostre guide e i nostri fornitori sono adeguatamente provvisti di tutti i dispositivi di sicurezza richiesti e consigliati dalle ultime indicazioni governative.

Informazioni aggiuntive

Altro vicino a Provincia di Pordenone

Scopri tutte le esperienze

IL MONDO MEETERS

BlogEsploraAttiva gift cardT-shirt e gadgetLavora con noiCollabora con noiPartner with us

© Italia33 S.r.l.

Privacy policyCookie policyMappa del sito

Sede Legale: Ripa di Porta Ticinese, 39 - 20143 Milano ∙ Sede Operativa: Via Flavio Gioia, 6 - 37135 Verona ∙ P. IVA: 10802670967 ∙ N. REA Camera di Commercio di Milano: MI - 2558973 ∙ Capitale Sociale: 20.000 € ∙ Siamo un Tour Operator con licenza: 10802670967-16092019-1559, Regione Veneto, Verona, 13.12.2019 ∙ Polizza RC: 1-30229-319-177729374 ∙ Fondo di garanzia viaggi: 2020/1-3275