Diventa azionista
New
Esplora
Notifiche
1
Carrello

Provincia di Modena

Escursione al Birrificio del Cimone: Tra Aneddoti e Panorami Mozzafiato

Natura

Cosa faremo

Affronteremo insieme un percorso eccezionalmente vario e gratificante, in un territorio sconosciuto ai più, un vero tesoro offerto dell’Appennino modenese.

Tra ombrose pinete e aride coste assolate che ci allieteranno con il profumo del mare e della tipica macchia mediterranea, faremo un autentico tuffo nel passato visitando le antiche borgate di Cà Lenzotti, Serpiano e Rocchicciola.

Proseguiremo alla volta della graziosa frazione di Castellino di Riolunato, che ci sorprenderà con la sua torre medievale e continueremo il nostro cammino per suggestive strade storiche: avremo il privilegio di sfiorare la Via Vandelli, una strada militare e commerciale che nel XVIII secolo era la via di collegamento per eccellenza tra Modena e Massa.

Dopo aver ammirato un castagno secolare e accarezzato con lo sguardo il guado di Pollina, giungeremo alla famigerata località Inferno, nei pressi di Lama Mocogno.

La zona è stata investita da numerose leggende data la presenza di un fenomeno alquanto singolare: in passato le fratture nel terreno erano all'origine di fiammate che davano l’impressione di essere alle porte dell’Inferno; proprio per questo, il fenomeno noto come “fuochi del Barigazzo” è stato oggetto di racconti folkloristici particolarmente entusiasmanti.

La nostra escursione sarà resa ancora più preziosa dalla presenza di scene naturali degne di essere il soggetto di prestigiosi dipinti: rimarremo incantati di fronte all'immensità delle viste panoramiche sulla valle dello Scoltenna, sul Monte Cimone e sul crinale dell’Alto Appennino Modenese.

Alla fine dell'itinerario, inoltre, faremo una visita guidata del mastro birraio tedesco: tra singolari racconti e curiosi aneddoti legati all'attività, avremo anche la possibilità di sorseggiare un rinfrescante aperitivo in compagnia.

Affronteremo insieme un percorso eccezionalmente vario e gratificante, in un territorio sconosciuto ai più, un vero tesoro offerto dell’Appennino modenese.

Tra ombrose pinete e aride coste assolate che ci allieteranno con il profumo del mare e della tipica macchia mediterranea, faremo un autentico tuffo nel passato visitando le antiche borgate di Cà Lenzotti, Serpiano e Rocchicciola.

Proseguiremo alla volta della graziosa frazione di Castellino di Riolunato, che ci sorprenderà con la sua torre medievale e continueremo il nostro cammino per suggestive strade storiche: avremo il privilegio di sfiorare la Via Vandelli, una strada militare e commerciale che nel XVIII secolo era la via di collegamento per eccellenza tra Modena e Massa.

Dopo aver ammirato un castagno secolare e accarezzato con lo sguardo il guado di Pollina, giungeremo alla famigerata località Inferno, nei pressi di Lama Mocogno.

La zona è stata investita da numerose leggende data la presenza di un fenomeno alquanto singolare: in passato le fratture nel terreno erano all'origine di fiammate che davano l’impressione di essere alle porte dell’Inferno; proprio per questo, il fenomeno noto come “fuochi del Barigazzo” è stato oggetto di racconti folkloristici particolarmente entusiasmanti.

La nostra escursione sarà resa ancora più preziosa dalla presenza di scene naturali degne di essere il soggetto di prestigiosi dipinti: rimarremo incantati di fronte all'immensità delle viste panoramiche sulla valle dello Scoltenna, sul Monte Cimone e sul crinale dell’Alto Appennino Modenese.

Alla fine dell'itinerario, inoltre, faremo una visita guidata del mastro birraio tedesco: tra singolari racconti e curiosi aneddoti legati all'attività, avremo anche la possibilità di sorseggiare un rinfrescante aperitivo in compagnia.


Altro vicino a Provincia di Modena

Scopri tutte le esperienze

IL MONDO MEETERS

BlogEsploraAttiva gift cardT-shirt e gadgetLavora con noiCollabora con noiPartner with us

© Italia33 S.r.l.

Privacy policyCookie policyMappa del sito

Sede Legale: Ripa di Porta Ticinese, 39 - 20143 Milano ∙ Sede Operativa: Via Flavio Gioia, 6 - 37135 Verona ∙ P. IVA: 10802670967 ∙ N. REA Camera di Commercio di Milano: MI - 2558973 ∙ Capitale Sociale: 20.000 € ∙ Siamo un Tour Operator con licenza: 10802670967-16092019-1559, Regione Veneto, Verona, 13.12.2019 ∙ Polizza RC: 1-30229-319-177729374 ∙ Fondo di garanzia viaggi: 2020/1-3275