Diventa azionista
New
Esplora
Notifiche
1
Carrello

Provincia del Verbano-Cusio-Ossola

Sotto le Stelle di San Lorenzo a Piancavallone: Tra Storia e Leggende Locali

Natura

Cosa faremo

Piancavallone è un lungo dosso erboso sospeso tra la selvaggia val Pogallo e i dolci rilievi che scivolano verso le sponde del Verbano. È luogo di passaggio, una porta tra mondo antropizzato e natura selvaggia: le sue pendici infatti segnano l’ingresso al territorio del Parco Nazionale della Val Grande.

Per i locali già a partire dal XIX secolo era luogo di villeggiatura e ancor prima frequentato da pastori e boscaioli. Ora conserva quell’atmosfera bucolica, maggiormente la notte di San Lorenzo che trasforma quell’aura in un incantato sfavillio di luci stellari.

Attraverso quelle lande, guidati dalle luminose stelle comete ricorderemo le memorie della guerra partigiana, della banda di combattenti che prese il nome proprio da questo luogo. Alla reale storia si mescolano le leggende, come quella del Martinas, un nostrano cavaliere senza testa, o del Serpent Gatt, terrore dei boscaioli della Val Grande.

Ammireremo sotto un punto di vista privilegiato il cielo durante la notte di san Lorenzo. Guadagneremo la nostra meta mentre il sole viene inghiottito dal Monte Rosa, e ci gusteremo il sopraggiungere della notte sul lago, in un ambiente del tutto fiabesco.

Foto copertina: @alessandro.mariani.11
Piancavallone è un lungo dosso erboso sospeso tra la selvaggia val Pogallo e i dolci rilievi che scivolano verso le sponde del Verbano. È luogo di passaggio, una porta tra mondo antropizzato e natura selvaggia: le sue pendici infatti segnano l’ingresso al territorio del Parco Nazionale della Val Grande.

Per i locali già a partire dal XIX secolo era luogo di villeggiatura e ancor prima frequentato da pastori e boscaioli. Ora conserva quell’atmosfera bucolica, maggiormente la notte di San Lorenzo che trasforma quell’aura in un incantato sfavillio di luci stellari.

Attraverso quelle lande, guidati dalle luminose stelle comete ricorderemo le memorie della guerra partigiana, della banda di combattenti che prese il nome proprio da questo luogo. Alla reale storia si mescolano le leggende, come quella del Martinas, un nostrano cavaliere senza testa, o del Serpent Gatt, terrore dei boscaioli della Val Grande.

Ammireremo sotto un punto di vista privilegiato il cielo durante la notte di san Lorenzo. Guadagneremo la nostra meta mentre il sole viene inghiottito dal Monte Rosa, e ci gusteremo il sopraggiungere della notte sul lago, in un ambiente del tutto fiabesco.

Foto copertina: @alessandro.mariani.11

Altro vicino a Provincia del Verbano-Cusio-Ossola

Scopri tutte le esperienze

IL MONDO MEETERS

BlogEsploraAttiva gift cardT-shirt e gadgetLavora con noiCollabora con noiPartner with us

© Italia33 S.r.l.

Privacy policyCookie policyMappa del sito

Sede Legale: Ripa di Porta Ticinese, 39 - 20143 Milano ∙ Sede Operativa: Via Flavio Gioia, 6 - 37135 Verona ∙ P. IVA: 10802670967 ∙ N. REA Camera di Commercio di Milano: MI - 2558973 ∙ Capitale Sociale: 20.000 € ∙ Siamo un Tour Operator con licenza: 10802670967-16092019-1559, Regione Veneto, Verona, 13.12.2019 ∙ Polizza RC: 1-30229-319-177729374 ∙ Fondo di garanzia viaggi: 2020/1-3275