Inizia da qui
Esplora
Notifiche
Carrello

Provincia di Alessandria

4.7 (3 recensioni)

Piacevole Itinerario a Pozzol Groppo e al Castello dei Malaspina

Natura

Cosa faremo

Ci inoltreremo in un sentiero ad anello a Pozzol Groppo, particolarissima frazione collinare nel tortonese, che ci permetterà di assaporare i caldi colori delle colline e dei vigneti, facendoci poi largo tra le fronde dei boschi.

Il nostro itinerario è costellato di imponenti castelli, cascine agresti e case rurali abbandonate. Ciò che più colpirà la nostra attenzione sarà il Castello dei Malaspina, edificato alla fine del XII secolo, visitabile solo dall'esterno.

La sua massiccia struttura, sormontata da tre torri merlate, sorge sulle rovine di una torre d'epoca romana. Arroccato in una posizione strategica, dalla sua sommità domina la Val Curone, la Valle Staffora, l’Appennino e la pianura.

Il percorso si snoda in una suggestiva cornice e dove si può ammirare un panorama mozziafiato a 360 gradi , in uno terrazzo naturale è situata una panchina gigante di colore giallo come il sole e blu come il cielo, colori che richiamano quelli della vegetazione delle ginestre, e delle lavande presenti sul territorio.

Seduti sulla splendida panchina si possono apprezzare oltre le stupende valli delle due regioni (Piemonte e Lombardia ), in lontananza la montagna più alta delle Alpi Cozie, Il Monviso. Godere di questa vista significa lasciarsi avvolgere da suggestioni magiche, anche con un tocco di romanticismo.

Foto copertina: Nicola Mietta

Ci inoltreremo in un sentiero ad anello a Pozzol Groppo, particolarissima frazione collinare nel tortonese, che ci permetterà di assaporare i caldi colori delle colline e dei vigneti, facendoci poi largo tra le fronde dei boschi.

Il nostro itinerario è costellato di imponenti castelli, cascine agresti e case rurali abbandonate. Ciò che più colpirà la nostra attenzione sarà il Castello dei Malaspina, edificato alla fine del XII secolo, visitabile solo dall'esterno.

La sua massiccia struttura, sormontata da tre torri merlate, sorge sulle rovine di una torre d'epoca romana. Arroccato in una posizione strategica, dalla sua sommità domina la Val Curone, la Valle Staffora, l’Appennino e la pianura.

Il percorso si snoda in una suggestiva cornice e dove si può ammirare un panorama mozziafiato a 360 gradi , in uno terrazzo naturale è situata una panchina gigante di colore giallo come il sole e blu come il cielo, colori che richiamano quelli della vegetazione delle ginestre, e delle lavande presenti sul territorio.

Seduti sulla splendida panchina si possono apprezzare oltre le stupende valli delle due regioni (Piemonte e Lombardia ), in lontananza la montagna più alta delle Alpi Cozie, Il Monviso. Godere di questa vista significa lasciarsi avvolgere da suggestioni magiche, anche con un tocco di romanticismo.

Foto copertina: Nicola Mietta

4.7 (3 recensioni)

Maurizio R.
5/5
17 gennaio 2022
Bel giro ad anello tra la natura del posto ,ottima la vista dalla big banch (panchinona) .. all italiana 😉...
Bel giro ad anello tra la natura del posto ,ottima la vista dalla big banch (panchinona) .. all italiana 😉...
simone r.
5/5
17 gennaio 2022
È una passaggiata tra amici dove la tranquillità è una costante.
È una passaggiata tra amici dove la tranquillità è una costante.
Monica N.
4/5
10 settembre 2021
È stata una bella esperienza in piacevole compagnia
È stata una bella esperienza in piacevole compagnia

Altro vicino a Provincia di Alessandria

Scopri tutte le esperienze

IL MONDO MEETERS

Blog
Esplora
Attiva gift card
T-shirt e gadget
Lavora con noi
Collabora con noi
Partner with us
Bando Regione Lombardia 2020

© Meeters S.r.l.

Privacy policy
Cookie policy
Mappa del sito

Sede Legale: Ripa di Porta Ticinese, 39 - 20143 Milano ∙ Sede Operativa: Via Flavio Gioia, 6 - 37135 Verona ∙ P. IVA: 10802670967 ∙ N. REA Camera di Commercio di Milano: MI - 2558973 ∙ Capitale Sociale: 20.000 € ∙ Siamo un Tour Operator con licenza: 10802670967-16092019-1559, Regione Veneto, Verona, 13.12.2019 ∙ Polizza RC: 1-30229-319-177729374 ∙ Fondo di garanzia viaggi: 2020/1-3275